AVVIAMENTO NUOVO STABILIMENTO PRODUTTIVO


14 gennaio 2019

Avviamento nuovo stabilimento produttivo

Nel 2016 sono stati acquistati 55.000mq. di area dove in soli 14 mesi sono stati demoliti e costruiti 30000mq. di capannoni ed installato impianti ceramici per un’investimento pari a € 55.000.000

L’area è stata interamente bonificata e le strutture sono state costruite rispettano tutti i vincoli sismici per garantire ai dipendenti la massima sicurezza.
Il nuovo impianto produttivo, unico al mondo per la sua particolarità di interconnesione di ogni singolo processo produttivo, dall’entrata delle materie prima all’uscita del prodotto finito, vede installati:

  • 1 atomizzatore
  • 4 presse
  • 3 smalterie
  • 2 forni
  • 4 scelte
  • 2 rettifiche a secco

Inoltre è stato installato un’impianto fotovoltaico da 1MW e una turbina da 4MW, permettendo così la produzione interna di energia elettrica necessaria allo stabilimento produttivo, il tutto corredato di carrelli e auto elettriche.
Gli speciali filtri installati, permettono il recupero delle polveri di processo, purificando così l’area all’interno, e reintrodotte nel ciclo produttivo in modo da non creare scarti di nessun tipo.

A gennaio 2019, lo stabilimento viene avviato creando 90 posti di lavoro ed in soli 3 mesi di produzione le rese di prima scelta si aggirano intorno al 95,5%, con una capacità produttiva annua pari a 5.400.000mq.

E con il nuovo software PRIME possiamo controllare in qualsiasi momento e da ogni parte del mondo, ogni singolo processo produttivo, mantenendo un controllo dettagliato dei costi e intervenire rapidamente sulla qualità del prodotto.


Archivio news

Avviamento nuovo stabilimento produttivo

Nel 2016 sono stati acquistati 55.000mq. di area dove in soli 14 mesi sono stati demoliti e costruiti 30000mq. di capannoni ed installato impianti ceramici per un’investimento pari a € 55.000.000

L’area è stata interamente bonificata e le strutture sono state costruite rispettano tutti i vincoli sismici per garantire ai dipendenti la massima sicurezza.
Il nuovo impianto produttivo, unico al mondo per la sua particolarità di interconnesione di ogni singolo processo produttivo, dall’entrata delle materie prima all’uscita del prodotto finito, vede installati:

  • 1 atomizzatore
  • 4 presse
  • 3 smalterie
  • 2 forni
  • 4 scelte
  • 2 rettifiche a secco

Inoltre è stato installato un’impianto fotovoltaico da 1MW e una turbina da 4MW, permettendo così la produzione interna di energia elettrica necessaria allo stabilimento produttivo, il tutto corredato di carrelli e auto elettriche.
Gli speciali filtri installati, permettono il recupero delle polveri di processo, purificando così l’area all’interno, e reintrodotte nel ciclo produttivo in modo da non creare scarti di nessun tipo.

A gennaio 2019, lo stabilimento viene avviato creando 90 posti di lavoro ed in soli 3 mesi di produzione le rese di prima scelta si aggirano intorno al 95,5%, con una capacità produttiva annua pari a 5.400.000mq.

E con il nuovo software PRIME possiamo controllare in qualsiasi momento e da ogni parte del mondo, ogni singolo processo produttivo, mantenendo un controllo dettagliato dei costi e intervenire rapidamente sulla qualità del prodotto.

Vai alla news

Avviamento nuovo stabilimento produttivo

Nel 2016 sono stati acquistati 55.000mq. di area dove in soli 14 mesi sono stati demoliti e costruiti 30000mq. di capannoni ed installato impianti ceramici per un’investimento pari a € 55.000.000

L’area è stata interamente bonificata e le strutture sono state costruite rispettano tutti i vincoli sismici per garantire ai dipendenti la massima sicurezza.
Il nuovo impianto produttivo, unico al mondo per la sua particolarità di interconnesione di ogni singolo processo produttivo, dall’entrata delle materie prima all’uscita del prodotto finito, vede installati:

  • 1 atomizzatore
  • 4 presse
  • 3 smalterie
  • 2 forni
  • 4 scelte
  • 2 rettifiche a secco

Inoltre è stato installato un’impianto fotovoltaico da 1MW e una turbina da 4MW, permettendo così la produzione interna di energia elettrica necessaria allo stabilimento produttivo, il tutto corredato di carrelli e auto elettriche.
Gli speciali filtri installati, permettono il recupero delle polveri di processo, purificando così l’area all’interno, e reintrodotte nel ciclo produttivo in modo da non creare scarti di nessun tipo.

A gennaio 2019, lo stabilimento viene avviato creando 90 posti di lavoro ed in soli 3 mesi di produzione le rese di prima scelta si aggirano intorno al 95,5%, con una capacità produttiva annua pari a 5.400.000mq.

E con il nuovo software PRIME possiamo controllare in qualsiasi momento e da ogni parte del mondo, ogni singolo processo produttivo, mantenendo un controllo dettagliato dei costi e intervenire rapidamente sulla qualità del prodotto.

Vai alla news

Avviamento nuovo stabilimento produttivo

Nel 2016 sono stati acquistati 55.000mq. di area dove in soli 14 mesi sono stati demoliti e costruiti 30000mq. di capannoni ed installato impianti ceramici per un’investimento pari a € 55.000.000

L’area è stata interamente bonificata e le strutture sono state costruite rispettano tutti i vincoli sismici per garantire ai dipendenti la massima sicurezza.
Il nuovo impianto produttivo, unico al mondo per la sua particolarità di interconnesione di ogni singolo processo produttivo, dall’entrata delle materie prima all’uscita del prodotto finito, vede installati:

  • 1 atomizzatore
  • 4 presse
  • 3 smalterie
  • 2 forni
  • 4 scelte
  • 2 rettifiche a secco

Inoltre è stato installato un’impianto fotovoltaico da 1MW e una turbina da 4MW, permettendo così la produzione interna di energia elettrica necessaria allo stabilimento produttivo, il tutto corredato di carrelli e auto elettriche.
Gli speciali filtri installati, permettono il recupero delle polveri di processo, purificando così l’area all’interno, e reintrodotte nel ciclo produttivo in modo da non creare scarti di nessun tipo.

A gennaio 2019, lo stabilimento viene avviato creando 90 posti di lavoro ed in soli 3 mesi di produzione le rese di prima scelta si aggirano intorno al 95,5%, con una capacità produttiva annua pari a 5.400.000mq.

E con il nuovo software PRIME possiamo controllare in qualsiasi momento e da ogni parte del mondo, ogni singolo processo produttivo, mantenendo un controllo dettagliato dei costi e intervenire rapidamente sulla qualità del prodotto.

Vai alla news

Questo sito utilizza cookie di terze parti e cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete.
Cliccando su “Accetto” autorizzi all’uso dei suddetti cookie
Cliccando su “Maggiori informazioni” è possible visionare l’informativa sulla cookie policy di questo sito.